TROPPI OMEGA 3 RIDUCONO L’AROMATASI E GLI ESTROGENI

👉Esistono dei farmaci chiamati inibitori della aromatasi, che impediscono la produzione degli estrogeni bloccando l’azione di questo enzima indispensabile per la sintesi degli estrogeni a partire dagli ormoni sessuali maschili (androgeni), i quali vengono prodotti dalla corteccia surrenale anche nelle donne.

👉Questi farmaci hanno spesso un impiego clinico per alcune patologie importanti.

✅DOVE SI TROVA L’AROMATASI

👉Nel tessuto adiposo, l’aromatasi è principalmente espressa nelle cellule mesenchimali dei preadipociti indifferenziati e converte l’androstenedione in estrone.

👉La sua attività varia a seconda dei tessuti, ma è più elevata nel tessuto sottocutaneo di cosce e bacino.

👉L’aromatasi è un enzima chiave nella biosintesi degli estrogeni in quanto catalizza la reazione che a partire dal testosterone opera la sintesi di estradiolo.

‼️PER GLI AMANTI DEL TECNICISMO…l’aromatasi deve il suo nome al fatto che trasforma l’anello degli steroidi in un anello aromatico, attraverso l’ossidazione ed eliminazione di un gruppo metilico. ‼️

👉Le atlete quando fanno sport estremo o chi perde troppo peso per diversi motivi o malattie, come pure le donne anoressiche, potranno produrre pochi estrogeni perché carenti di aromatasi.

👉Quando c’è poco grasso corporeo si può inattivare la pulsatilita’ ormonale attraverso il rilascio di GnRH, importante per la produzione di FSH e LH.

👉La diminuzione degli estrogeni può provocare alcuni disturbi e sintomi, sia di natura neurovegetativa che Psico affettiva:

➡️vampate di calore
➡️sudorazioni profuse
➡️palpitazioni e tachicardia
➡️sbalzi della pressione arteriosa
➡️ disturbi del sonno
➡️vertigini
➡️secchezza vaginale e prurito genitale
➡️irritabilità
➡️umore instabile
➡️affaticamento
➡️ ansia edemotivazione
➡️disturbi della concentrazione e della memoria ➡️diminuzione del desiderio sessuale

‼️QUINDI, TROPPI OMEGA 3 POSSONO ANDARE BENE PER…aiuto a sostegno di una endometriosi, per alcuni trattamenti a sostegno di alcuni tumori ormonali, ecc.

👉Possono però causare a lungo termine osteoporosi, inibizione di estrogeni ecc.

‼️Come sempre va fatta attenzione AD PERSONAM, considerare il biotipo e TERRENO del soggetto, del profilo ormonale, delle caratteristiche e anamnesi individuale, nonché di un profilo lipidico e rapporto AA/EPA e AA/DHA.

Naturale non vuol dire sempre innocuo ‼️

🍀Se ti è piaciuto l’articolo seguimi qui su Instagram e Umberto Villanti Naturopata pagina Facebook.

Dott Umberto Villanti
www.umbertovillanti.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.