QUALI OLIGOELEMENTI SONO PIÙ ADATTI A TE?

👉L’oligoterapia rappresenta una metodica terapeutica basata sulla somministrazione di oligoelementi diluiti e dinamizzati secondo il metodo omeopatico.

👉Sono definiti oligoelementi, dal greco oligos (poco) gli elementi chimici presenti nell’organismo umano in concentrazioni piccolissime.

👉Questi minerali presenti come tracce, hanno un ruolo biologico essenziale.

✅FUNZIONE DEGLI OLIOGOELEMENTI

👉 Menetrier affermava che la maggior parte delle patologie, rappresentano il risultato di vere e proprie “malattie funzionali” dell’organismo, che, se non corrette e riequilibrate, conducono alla patologia. ALTERATA FUNZIONE DIVENTA NEL TEMPO LESIONE.

👉Gli oligoelementi sono dei cofattori enzimatici, che riportano il metabolismo nella normalità. Quindi salute!

❗QUANDO ABBIAMO CARENZE DI ALCUNI OLIGOELEMENTI SI POTRANNO MANIFESTARE DEI DISTURBI. ECCONE ALCUNI:

➡️Zinco: la sua carenza determina macchie bianche sulle unghie; mancanza di appetito; pallore; acne; scarsa fertilità; scarsa resistenza alle infezioni; squilibrio mentale ed emotivo.

➡️Manganese: la sua carenza determina una disfunzione del SOD (Super Ossido Dismutasi) che agisce come antiossidante; carenza della produzione e formazione dei mucopolisaccaridi che compongono i tessuti cartilaginei, causa di dolori articolari. Nella schizofrenia, nel morbo di Parkinson, epilessia si ha carenza di manganese, nelle allergie.

➡️Alluminio: importante per lo sviluppo intellettivo, apprendimento nei bambini e anziani (aumenta Ach acetilcolina).

➡️Bismuto: importante per le problematiche otorinolaringoiatriche, faringiti, tonsilliti acute e croniche.

➡️Cobalto: ansiolitico, importante per il sistema venoso e componente essenziale della vitamina B12. Utile nei disturbi vasomotori: acufeni, vertigini, cefalee vasomotorie, acrocianosi e geloni. Antispasmodico vascolare arterioso. Disturbi gastrointestinali: spasmi intestinali, colon irritabile.

➡️Cromo: utile per la captazione del glucosio da parte dell’insulina, per il diabete, obesità, disturbi del metabolismo lipidico come ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia, malattie cardiovascolari.

➡️Fluoro: è un costituente della ’idrossiapatite per la formazione del tessuto osseo e dei denti, utile per le carie dentarie, lassità dei legamenti articolari, osteoporosi.

➡️Fosforo: utile nella distonia neurovegetativa e spasmofilia.

➡️Iodio: è un regolatore catalitico della ghiandola tiroidea. In oligoterapia non stimola la tiroide ma modula la sua funzione (va bene nelle iper e ipotiroidismi). Utile anche nelle dismenorree.

➡️Litio: utile nelle sindromi ansioso-depressive con alterazione dell’umore e del comportamento: angoscia, insonnia, algie tensivo-muscolari. Utile per la neurogenesi, per regolare il GSK3 Glycogen synthase kinase 3, che quando è in eccesso determina apoptosi neuronale.

➡️Magnesio: presente nella miocellula del tessuto muscolare con funzioni di regolatore dell’eccitabilita’ muscolare quindi utile nelle spasmofilie della muscolatura liscia: spasmi intestinali, coliche biliari, sindrome da stanchezza cronica, fibromialgia, intestino irritabile, ansia, ecc.

❗Esistono poi il Molibdeno, Selenio, Nickel, Potassio, ecc.

‼️GLI OLIGOELEMENTI SINGOLI SI SUGGERISCONO SEMPRE O SOPRATTUTTO INSIEME A QUELLI DIATESICI.

GLI OLIOGOELEMENTI DIATESICI SI BASANO SUL TERRENO INDIVIDUALE. QUINDI SERVE LA CONOSCENZA DI UN NATUROPATA ESPERTO ‼️

✅A QUALE DIATESI APPARTIENI ?

👉Menetrier descrisse 4 diatesi principali una 5 (quinta) che definì di DISADATTAMENTO.

➡️La Diatesi 1 allergica/artritica mostrava una predisposizione a allergia ad agenti esterni, rinite allergica, asma, intolleranze alimentari, emicranie periodiche, cefalee digestive, algie diffuse, disturbi digestivi e intestinali di natura nervosa, discinesie biliari, coliti spastiche, tachicardie emozionali, gotta, emorroidi, dismenorree iper-estrogeniche con mestruazioni ravvicinate e abbondanti, spesso dolorose.

➡️La diatesi 2 ipostenica/artrotubercolare caratterizzata da un senso di anormale spossatezza, una fragilità intrinseca delle vie respiratorie causata da basse difese organiche, processi infettivi recidivanti a livello respiratorio, otorinolaringoiatrico, gastroenterico e urinario, infiammazioni, reazioni linfatiche e digestive, ipomenorrea, allergia per autointossicazione, artrosi, cefalea, diabete, obesità, cellulite, lassità dei legamenti, artrite, disturbi di escrezione.

➡️La diatesi 3 distonica per la presenza di sindrome ansiosa come sintomo più importante, per ansia patologica che compare a prescindere da eventuali problemi, e inoltre disturbi circolatori e cardiovascolari, ipertensione, ulcera, gastralgie, spasmi, colite, difficoltà di escrezione, calcoli, couperose, gambe pesanti, artrosi, cefalea, disturbi psichici, obesità.

➡️La diatesi 4 anergica presenta una compromissione dello stato generale, progressiva perdita delle facoltà intellettive quali attenzione, memoria, capacità di coordinare, depressione, che colpisce con più frequenza persone anziane, e inoltre si poteva evidenziare la presenza di scoliosi, febbre, reumatismo grave, poliartrite, blocco linfatico, infezioni acute e recidivanti, degenerazioni tissutali, senilità globale, cachessia (indebolimento organico e dimagrimento).

➡️La diatesi 5 chiamata sindrome da disadattamento è caratterizzata da una carente regolazione dell’asse ipofisi-pancreas e ipofisi-gonadi. Quindi nella regolazione glicemica e ormonale (maschile e femminile)

TUTTE LE DIATESI VANNO ACCURATAMENTE VALUTATE E TRATTATE CON OLIGOELEMENTI SPECIFICI, SPESSO ABBINATI (ESISTONO SEMPRE DELLE INTRICAZIONI DIATSICHE O PIÙ DIATESI), NELLA POSOLOGIA E TEMPI INDICATI DAL PROFESSIONISTA‼️

E TU CHE DIATESI SEI? SE TI RICONOSCI IN UNA DI QUESTE CONTATTAMI PER DEI SUGGERIMENTI MIRATI PER IL TUO CASO ‼️

Dott Umberto Villanti
www.umbertovillanti.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.