VITAMINA D E VITAMINA C: UNA COPPIA VINCENTE

Un recente studio conferma che la Vit D e la Vit C interagiscono a livello molecolare utilizzando profili di espressione di geni che sono strettamente correlati al recettore della vitamina D (VDR) e al gulonolactone oxidase (LGO), collegati e situati nel fegato e nella milza. L’uomo oggi non può più produrre acido ascorbico perché carente di questo enzima importante (GLO). E’ noto che da migliaia di anni l’uomo è soggetto allo scorbuto. Ad oggi non esistono teorie o spiegazioni certe in merito, sembrerebbe però che la mutazione che ha determinato questo deficit risalirebbe all’era in cui molti invertebrati e vertebrati si estinsero, (teoria dell’esplosione di una supernova); l’assorbimento da parte dell’atmosfera terrestre di raggi gamma e raggi X potrebbe aver contribuito al danno genetico e quindi alla mutazione di geni come quello della L-gulonolattone ossidasi (GLO). A causa di questo gene difettoso l’uomo soffre di una malattia epato-enzimatica genetica, un vero errore innato nel metabolismo dei carboidrati, cioè non siamo più in grado di sintetizzare acido ascorbico a partire dal glucosio epatico. Secondo alcuni studi, la Vitamina D sembrerebbe “risvegliare” l’enzima assente e carente in alcuni animali, ma presente ancora nel genoma umano, o quantomeno potenziare gli effetti della Vitamina C . Quindi, insieme si danno una mano a vantaggio del nostro organismo, riducendo le malattie neurodegenerative, i tumori, aumentando la telomerasi “enzima dell’immortalità” – o anti invecchiamento, incrementando inoltre la risposta immunitaria.  Meravigliosa vitamina D !!

 

Fonte:  “Analysis of potential interactions between vitamins D and C using gene expression profiles from mouse models” – Jiao Y, Niu M, Tian C, Yan J, Vancil AW, Yan X, Zhang M. – Cell Mol Biol (Noisy-le-grand). 2017

 

**La L-gulonolattone ossidasi è un enzima non presente nell’uomo, appartenente alla classe delle ossidoreduttasi.

 

Catalizza la seguente reazione:

(1) L-gulono-1,4-lattone + O2 ⇄ L-xilo-esa-2-ulono-1,4-lattone + H2O2

(2) L-xilo-esa-2-ulono-1,4-lattone ⇄ L-ascorbato (reazione spontanea)

Si tratta di una flavoproteina microsomale. Il prodotto isomerizza spontaneamente a L-ascorbato. L’ascorbato (vitamina C) è sintetizzato dalla maggior parte degli animali superiori, ad esclusione di Cavia e Primates.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.